Forbici


La violenza sulla donna, che trova il suo apice nel femminicidio, non ha una matrice dominante. Non c’è un censo, una cultura, una prossimità, o un’esperienza di violenze che inneschi un rapporto causa/effetto ben identificabile. Il fenomeno è trasversale, colpisce nei luoghi più imprevisti e dilaga,
emergendo dalle paludi della reticenza, solo in proporzione al grado di emancipazione raggiunto dalle donne. L’episodio è ispirato a un fatto di cronaca accaduto in provincia di Napoli il 2 luglio 2012.

 


regia e soggetto Maria Di Razza
Sceneggiatura Maria Di Razza e Costantino Sgamato
Disegni, animazione e montaggio Costantino Sgamato
Musiche Giuseppe Sgamato