L’uomo e la bestia

film partecipato

 

L’uomo e la bestia si interroga sul nostro rapporto con il mondo animale, su cosa vuol dire sapere di essere animali prima che umani e comunque pensarci e sentirci come entità altre da loro. L’armonia perduta tra l’universo umano e quello animale ha lasciato il posto a dominazione, oppressione, invasione, che giorno dopo giorno vediamo ritorcersi contro di noi. Riprendete episodi in cui, a causa della distruzione dell’ecosistema provocata dall’uomo, il mondo animale invade i nostri spazi abitati. Gabbiani, pappagalli, cinghiali, che diventano sempre più aggressivi per l’uomo, talvolta mortali. Gli animali sono sfruttati e uccisi per una molteplicità di scopi, dalla ricerca scientifica all’ alimentazione. Destinati a diventare carne da macello per soddisfare le nostre esigenze, sono trattati con estrema crudeltà e alimentati in modo nocivo anche per l’uomo che se ne ciberà. Raccontateci storie di persone che hanno rinunciato a mangiare carne per combattere i trattamenti disumani riservati agli animali. Eppure gli animali sono anche i nostri migliori amici, spesso valvola su cui riversiamo il nostro bisogno di affetto. Oggi esistono psicoterapeuti per animali depressi, cimiteri, vestitini, giocattoli, programmi tv per animali.

A volte questi rapporti si rivelano curativi e salvifici, dalla pet terapy alla presenza rassicurante per gli anziani. Raccontateci che rapporto avete con i vostri animali domestici, il momento in cui vi hanno stupito, in che modo rendono la vostra migliore, storie di persone che sono state salvate dall’istinto dei loro animali o storie di chi improvvisamente si è trovato a doversene difendere. La questione animale riguarda anche direttamente l’uomo e la bestia che è in noi. Una lotta tra istinto e società che ci riguarda dall’alba dei tempi. La tendenza alla bestialità, paradossalmente, non sembra arrestarsi con la modernizzazione ma anzi aumentare, raggiungendo forme di vera e propria brutalità anche verso i nostri simili. Raccontateci storie sulla bestialità dell’uomo ma anche come recuperare e conoscere il nostro rapporto con l’essere animali significa riappropriarci del nostro istinto, della nostra parte più profonda e primordiale, della nostra capacità di amare il prossimo e non permettere che la nostra animalità si trasformi in una forza brutale e incontrollata che si scatena contro la nostra stessa specie.  

 

COME PARTECIPARE

La partecipazione al progetto è aperta a tutti, registi, filmmaker, studenti delle scuole di cinema, cineamatori, utenti del web. E’ possibile contribuire realizzando documentari, inchieste, opere di animazione – purché sempre ispirate a fatti della realtà – o singole riprese non montate sul tema del progetto. Gli autori rimarranno proprietari dei propri lavori che potranno avere sfruttamento commerciale e diffusione autonoma in festival e rassegne. Firmando la liberatoria di partecipazione e inviando il proprio materiale autorizzeranno marechiarofilm a utilizzare le immagini tratte dai loro contributi nell’ambito del progetto L’uomo e la bestia. Potrai partecipare al progetto anche inviandoci un soggetto per un possibile docufilm e se ne avremo la possibilità ti aiuteremo a realizzarlo offrendo tutoraggio o anche un affiancamento produttivo e distributivo. Il progetto prevedrà inoltre l’organizzazione di workshop e laboratori dove si forniranno agli autori partecipanti spunti creativi, strumenti tecnici e i lavorerà insieme allo sviluppo dei loro progetti.  

 

INFORMAZIONI TECNICHE

Potete inviare i vostri lavori in DVD, su hard disk o su chiavetta USB all’indirizzo della sede operativa di marechiarofilm in Via Emanuele Filiberto 56, 00185 Roma, oppure inviandoli via dropbox, wetransfer o simili all’indirizzo redazione@fuoridalpollaio.it o caricandoli sui social network e mandandoci il link con possibilità di download. Per partecipare al progetto è inoltre necessario scaricare la scheda di partecipazione e la liberatoria che seguono e inviarcele compilate e firmate, accompagnate dalla fotocopia di un documento d’identità.

scheda di partecipazione

liberatoria

Scarica la liberatoria da far firmare alle persone che intervisterai Il progetto ha durata triennale.

I materiali potranno essere inviati entro il 31-12-2018.