Un grazie lungo 30 anni

 

Nel 1986 realizzavo insieme a Giorgio Magliulo Una casa in bilico, il nostro primo film sull’amicizia e le relazioni nella terza età. La scelta era stata sicuramente atipica per noi  giovani esordienti e il Nastro d’Argento speciale che fu assegnato al film fu il più grande incoraggiamento a proseguire e farci strada nel mondo del cinema.

Oggi, a distanza di trent’anni, ricevo il Premio speciale ai Nastri d’Argento in occasione di un film, OGGI INSIEME DOMANI ANCHE film partecipato, realizzato invece insieme e per i giovani. Un percorso speciale che ha vissuto del sostegno e della collaborazione delle tante persone che hanno creduto nelle sue potenzialità e che insieme a noi hanno reso possibile la realizzazione di un’opera collettiva ma anche capace di valorizzare le singole opere degli autori che hanno partecipato.

Ho voluto ricordare insieme questi due Nastri e questi due momenti della mia carriera perché sento di averli ricevuti con lo stesso entusiasmo, con la stessa emozione di quando si riceve un bacio per la prima volta.

Vorrei quindi ringraziare di cuore tutti coloro che in questo pezzo di vita mi sono stati vicini e il Sindacato Critici Cinematografici che in trent’anni ha sempre mostrato attenzione e interesse per il mio lavoro e il mio percorso artistico, senza mai perdermi di vista.

Grazie!

Antonietta De Lillo

 

nastri-solo